Benvenuti nel mondo della bellezza

Amo collezionare creme e cremine, curiosare tra gli scaffali delle profumerie in cerca di novità, giocare con le matite e le palette di colori, fare massaggi rilassanti all'aroma di lavanda. Ma anche scrivere, cantare, andare in montagna, leggere. Complici tanti anni di esperienza giornalistica nel settore beauty&wellness ora è arrivato il momento di... ammaliare anche il web!
Lauretta

martedì 13 febbraio 2018

Allenati sotto la doccia!

Se sei pigra o non hai tempo per l'appuntamento settimanale con l'attività fisica, puoi trasformare la doccia nella tua... palestra privata. Eseguire dei piccoli movimenti mentre l'acqua scorre delicatamente sulla pelle può essere mooolto rilassante. Ovviamente la doccia deve essere provvista di maniglie e sostegni alle pareti a cui appoggiarsi  onde evitare cadute o scivolamenti.
Quali esercizi eseguire?
Tra quelli di maggior effetto, il roll down. Si tratta di un movimento del Pilates in cui da posizione in piedi, con le gambe non rigide e tenendo gli addominali contratti, si esegue una flessione verso il basso del busto, srotolando la colonna, vertebra per vertebra. Se centriamo il getto dell'acqua della doccia proprio sulla colonna, durante l'esecuzione dell'esercizio è possibile beneficiare anche di un prezioso massaggio.

mercoledì 24 gennaio 2018

No cipria, no party?

La cipria è un belletto fondamentale. Fissa il trucco e regala alla pelle quel delizioso effetto pesca a cui tutte ambiamo. Ebbene che fare se capita di finire la cipria? Sicuramente non evitare di rinunciare al ritocchino finale. Amido di riso e amido di mais, già da soli, sono validi sostituti di una cipria viso traslucida: limitano l’effetto lucido e aiutano a fissare il makeup senza colorare.
Acquistiamone una confezione (tra l'altro sono ingredienti per fare dolci deliziosi!) e teniamola in dispensa, può rivelarsi molto utile in caap di necessità last minute!

giovedì 18 gennaio 2018

Ultra Violet, colore dell'anno!




Ricordate quando si diceva che il viola portava sfortuna? È arrivato il momento di ricredersi. Per l’anno che è da poco iniziato, infatti, Pantone ha eletto nuance regina l’Ultra Violet (codice 18-3838), sfumatura di viola «intensamente provocatoria e riflessiva» in grado di «comunicare originalità, ingenuità e un pensiero visionario che ci indica il futuro», come hanno tenuto a sottolineare gli esperti del colore.
Fusione tra rosso, simbolo di passione, e blu, simbolo di saggezza, il viola è una nuance mistica per eccellenza.
Il successo di questa particolare sfumatura ? Che sta bene a tutte.
Non predilige bionde o more, dà carattere a una castana e riempie di fascino una bionda. Si abbina alla perfezione con gli occhi scuri e stesso dicasi con le iridi chiare, idem per quanto riguarda il colore naturale della pelle, che sia color latte o cioccolato: l'Ultra Violet non potrà che esaltarla.
Avere nel proprio guardaroba un capo, accessorio o... ombretto di questo colore è d'obbligo per essere glam e al passo con i tempi!

venerdì 1 dicembre 2017

Ode ai semi di lino!

A cavallo tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno, recandomi dal parrucchiere per un restauro in termini di colore, mi si fece notare che era in corso un effluvium niente male. Ok il periodo delle castagne, ok il cambio di stagione, ok settimane ad alto tasso di stress... fatto sta che tra lavaggio e brushing, di capelli ne stavano cadendo come mai finora. Subito corsa ai ripari con un buon prodotto detergente ad hoc, a dare una svolta alla situazione sono stati però i semi di lino. Ho iniziato a consumarli quotidianamente nella quantità di un cucchiaio, nello yogurt, nella centrifuga, con l'insalata e anche così da soli.
I semi di lino sono una piccola farmacia naturale. Contengono tantissimi micronutrienti, fanno bene a chi soffre di stipsi (presente!) e danno una sferzata di energia a unghie e capelli.
Sono trascorsi una ventina di giorni e la moa costanza quotidiana sta venendo premiata. La sfida continua, ovviamente, e anche quando sulla spazzola non resterà un solo capello continuerò a mangiare la mia porzione di semi di lino, all right?

sabato 25 novembre 2017

Alloro, pianta di bellezza

L'allor, che (...) ravviluppato nell'intatta vesta verdeggia eterno, Giacomo Zanella

Ho una bellissima siepe di alloro che separa la mia casa da quella di vicini un po'... come dire... curiosi. Nobiltà della pianta a parte, è da un po' di tempo che mi sento attratta dal suo odore, caldo e avvolgente.
Mi sono ricordata della maschera alloro e limone, dall’azione disinfettante (del limone) e astringente (dell’alloro), che facevo da adolescente quando la mia pelle era un po' più eauberante in quanto a produzione di sebo.
Dopo aver fatto un bel bagno di vapore per preparare la pelle del viso (fate bollire in una pentola un litro di acqua con circa otto foglie di alloro,  procedendo con il metodo della nonna ovvero asciugamano sulla testa e volto diretto sui vapori), la pelle è pronta per accogliere la maschera fai da te.
Per la maschera occorre unire due cucchiai di argilla, un cucchiaino di succo di limone e l'acqua utilizzata per i vapori di cui sopra, in quantità necessaria per creare una pappettina morbida ma che non coli, da spalmare sul viso.
Restate in posa quel tanto che fa asciugare e "tirare" l'argilla e poi risciacquate con una spugnettina e acqua tiepida. Fatto!